Stampa
Visite: 269

Livorno-FiglineLivorno - Il Livorno inizia questa fase finale nel peggiore dei modi con una sconfitta casalinga, ad opera del Figline 1965, che si è dimostrata essere una buona squadra, solida, e che non ha quasi mai perso il bandolo della matassa dell'incontro.
Il primo tempo è stato abbastanza scialbo in cui il Figline ha contenuto gli amaranto senza soffrire più di tanto. Ci si attendeva una reazione nel secondo tempo, invece è stato il Figline a passare in vantaggio con un colpo di testa di Marabese, subito dopo pochi minuti.
Il gol ha avuto il merito di svegliare il Livorno dal suo torpore, che si è riversato in avanti, causando prima l'espulsione del difensore centrale Benvenuti, poi il gol del pareggio di testa su cross di Torromino di Vantaggiato. L'inerzia della partita era cambiata, e il Livorno ne ha approfittato per portarsi in vantaggio su rigore, trasformato da Vantaggiato.
La partita sembrava in controllo amaranto, quando per un banale fallo a centrocampo, l'arbitro Labruna espelleva Luci per doppia ammonizione. Il Figline prendeva fiducia, e su punizione, pochi minuti dopo, Saitta approfittava di una corta respinta di Mazzoni per insaccare.
Ma non era finita, Torromino veniva espulso con rosso diretto per un buffetto ad un avversario, lascando il Livorno in 9.
Il Figline si riversava in avanti alla ricerca del colpo grosso, cosa che gli riusciva a 3 minuti dalla fine con un'inzuccata di Privitera. Nulla sono valsi i minuti finali per raggiungere un insperato pareggio.
Nulla è comunque perduto, vanno riordinate le idee poiché è solo la prima di quattro partite della fase finale.

powered by social2s