Thursday 23rd of November 2017

Home Livorno super batte 4-1 il Sassuolo
Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Livorno super batte 4-1 il Sassuolo PDF Stampa E-mail
Scritto da Giemme   
Mercoledì 04 Settembre 2013 16:10

 Livorno - Un altro Livorno. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia domenica sera è andata in scena l’altra faccia della squadra di Nicola apparsa la settimana prima al cospetto della Roma fin troppo arrendevole.
Ma allora qual’é il vero volto degli amaranto ? Questo inizio di campionato ci ha proposto due versioni diametralmente opposte, alla prima giornata squadra timida ed impaurita, incapace di proporsi in avanti, mentre contro il Sassuolo si è rivisto il vecchio spirito battagliero e la voglia di attaccare che avevano contraddistinto la cavalcata vincente dell’anno scorso in serie B.
Sicuramente è cambiato l’approccio alla partita del Livorno, ma è innegabile che sono differenti anche gli avversari. La Roma di Garcia anche nel secondo turno si è confermata squadra in salute piena di talento, pronta a ben figurare in questa stagione.
Di ben altra pasta è invece il Sassuolo non ancora pronto alla massima serie, ne’ come organico, ne’ come mentalità. Per Di Francesco ci sarà molto da lavorare.
Ma guardiamo in casa nostra, dove sono veramente bastati due nuovi innesti per cambiare così tanto la squadra ? E’ palese come dicevamo nell’ultimo occhio, che a Nicola mancavano giocatori esperti che avessero al contempo garra e capacità di far gioco. Il mercato degli ultimi giorni ha migliorato in questo senso notevolmente la rosa. Biagianti è sembrato l’elemento giusto al posto giusto, gran partita la sua, fatta di cose semplici, ma anche di tanta sostanza. Sicuro protagonista amaranto nel prosieguo del campionato.
E poi il folletto Emeghara, un po’ fuori dagli schemi, ma in un ruolo di guastatore che può essere interpretato anche con un pizzico di anarchia. Una forma atletica la sua che è migliorata con i minuti in campo. Dopo alcuni errori di controllo e appoggio nella prima metà della gara il buon Innocent si è scatenato nella ripresa con continue ripartenze che hanno messo in notevoli difficoltà l’ex Terranova e i suoi compagni di difesa, suggellando poi la propria prova con una doppietta davvero preziosa. [continua ...]

Anche il neo acquisto Coda è apparso subito a proprio agio, pronto a mettere in campo la sua notevole esperienza. Con questi innesti mister Nicola ha potuta ridare ai suoi ragazzi quegli stimoli così ben recepiti l’anno scorso.
La prima rete di Greco su punizione, anche lui trasformato completamente da una settimana all’altra, la doppietta di Emeghara ed il bellissimo gol di Paulinho hanno dato alla vittoria i connotati di un trionfo forse un po’ troppo pesante per il Sassuolo che fino alla papera di Rosati dell’1-2 era rimasto ben in partita con un sempre vivo Zaza (sua la rete della bandiera).
Bene Bardi sempre sicuro ed incolpevole sul gol subito, Ceccherini senza difficoltà, buone cose ma anche errori gravi per Emerson. Colpevole Valentini di una marcatura soft su Zaza in occasione del momentaneo pareggio dei padroni di casa.
Encomiabile capitan Luci, capace di andare negli ultimi minuti anche a prendersi il rigore del 4-1, ottimo Biagianti subito integrato alla perfezione. Grandissimo Greco sia per il superbo sigillo su punizione apriscatole dell’incontro, sia per il grande e continuo movimento.
Meglio stavolta Gemiti rispetto alla disgraziata partita di esordio (Maicon non c’era) e sufficiente Schiattarella, meno spumeggiante ma sempre propositivo.
Le punte il fiore all’occhiello della squadra. Da loro dipende la salvezza e se il buongiorno si vede dal mattino...rete in slalom di Paulinho, oltre a tante sponde e mantenimento della squadra alta, doppietta per l’ imprendibile Emeghara, un giocatore che sicuramente farà divertire il popolo amaranto.
Aspettiamo adesso di capire quanto potranno dare alla causa Mosquera, Borja e Rinaudo consapevoli di avere a disposizione una rosa competitiva. Da Reggio Emilia un chiaro messaggio, il Livorno può giocarsi alla pari con le dirette concorrenti la lotta per la salvezza, senza timori alcuno.

Commenti
Cerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Settembre 2013 16:36
 

Tabellini 2017/18

Livorno - Gavorrano 2 - 1 -
Prato - Livorno 1 - 1 -
Livorno - Lucchese 3 - 0 -
Alessandria - Livorno 0 - 3 -
Livorno - Pistoiese 2 - 0 -
Pontedera - Livorno 2 - 3 -
Livorno - (Riposa) - -
Livorno - Arezzo 1 - 1 -
Cuneo - Livorno 0 - 4 -
Livorno - Giana 2 - 1 -
Livorno - Pro Piacenza 3 - 0 -
Siena - Livorno 1 - 2 -
Livorno - Viterbese 3 - 0 -
Monza - Livorno 1 - 1 -
Livorno - Olbia 2 - 1 -
Pisa - Livorno - -
Livorno - Arzachena - -
Carrarese - Livorno - -
Livorno - Piacenza - -

Accadde Oggi

1930/31 Serie: A
Livorno-Roma: 1-3
1941/42 Serie: A
Liguria-Livorno: 4-2
1947/48 Serie: A
Bologna-Livorno: 4-1
1952/53 Serie: C
Stabia-Livorno: 0-0
1958/59 Serie: C
Spezia-Livorno: 0-1
1969/70 Serie: B
Como-Livorno: 1-0
1975/76 Serie: C/B
Livorno-Parma: 0-0
1980/81 Serie: C1/B
Livorno-Arezzo: 2-0
1986/87 Serie: C1/B
Livorno-Reggina: 1-1
1997/98 Serie: C1/A
Livorno-Como: 2-0
2003/04 Serie: B
Livorno-Treviso: 2-0
2012/13 Serie: B
Novara-Livorno: 0-1

Ideato e realizzato da Giovanni Marino 2005
Tutto il materiale di questo sito é coperto da copyright ©. É vietata la riproduzione anche parziale. Per autorizzazioni contattare il Webmaster Powered by Joomla!. XHTML and CSS.