Saturday 15th of August 2020

Home
Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Livorno, solo un punto PDF Print E-mail
Written by Marco Ceccarini   
Saturday, 14 March 2009 21:46
There are no translations available.

 Chi è causa dei suoi mali, pianga se stesso. L'antico detto ben si addice al Livorno di oggi, autore di una prestazione troppo presuntuosa, oltre che opaca, punito da un Cittadella tenace, mai domo, che ci ha creduto anche quando, in svantaggio, è rimasto in dieci a causa dell'espulsione di Teoldi. Il Livorno è andato in vantaggio al 36' del primo tempo con Perticone il quale, raccogliendo la palla arrivatagli dagli sviluppi di un corner battuto da Loviso, ha insaccato con sicurezza l'incolpevole Pierobon. Pochi minuti dopo, al 40', c'è stato un bello scambio fra Loviso e Pulzetti con la palla che è tornata a Loviso che però ha sparato addosso al bravo portiere avversario. Il gioco fluido del Livorno, nel primo tempo, è finito qui. Gli amaranto, infatti, non hanno giocato bene neppure quando erano in vantaggio, irretiti nella ragnatela escogitata da Foscarini per fermare la manovra avversaria. Nella ripresa, nonostante l'uomo in più, il Livorno è apparso troppo lezioso, prevedibile, con luce spenta. Il gioco, che ha risentito grandemente dell'assenza di Diamanti, è risultato troppo spezzettato. Invece il Cittadella ha saputo prendere le misure e ha iniziato un po' alla volta a prendere confidenza con la retroguardia amaranto. E al 31' Gerardi, subentrato a Bonvissuto nei primi minuti del secondo tempo, ha gelato l'Ardenza, mettendo alle spalle di De Lucia una bella palla offertagli da Volpe. Raggiunto l'insperato pareggio, il Cittadella si è difeso con ordine e senza particolari affanni. A nulla è valso, negli ultimi minuti, quella sorta di assalto a Fort Apache che il Livorno, nel disperato tentativo di rimediare il danno, ha messo in atto. Ormai i giochi erano fatti e alla squadra di Acori non è servito neppure l'ulteriore vantaggio numerico degli ultimissimi minuti, quando il Cittadella è rimasto addirittura in nove per l'espulsione di Volpe.

Di seguito le interviste ai due allenatori:

LIVORNO

L'allenatore del Livorno, Leo Acori: "Al di là del pareggio, è un momento che non ci vede molto brillanti, più mentalmente che fisicamente, perciò dovrò sicuramente fare qualcosa e per questo lavorerò con i ragazzi. Non mi piace che giochiamo con sufficienza. Oggi siamo stati troppo presuntuosi, abbiamo giocato con troppa sufficienza, quasi come se avessimo pensato di avere già vinto quando eravamo in vantaggio. Dobbiamo ritrovare la serenità. Adesso ce ne andiamo un po' in ritiro e poi ne riparliamo".

Il difensore del Livorno, Romano Perticone: "Dall'euforia del gol al pareggio subito a fine gara la delusione è stata grande. Oggi abbiamo sbagliato l'approccio. E non è neppure la prima volta che sbagliamo una partita. Ma non dobbiamo neppure drammatizzare questo momento. Però è certo che, se vogliamo salire in Serie A, dobbiamo rimboccarci le maniche".

CITTADELLA

L'allenatore del Cittadella, Claudio Foscarini: "Questo è un punto che ne vale tre. Pareggiare qui era molto importante e noi siamo riusciti a farlo. Mi è piaciuta la squadra. Tutti i ragazzi sono stati molto bravi; hanno eseguito con grande attenzione le disposizioni date loro e sono stati encomiabili sul piano dell'approccio mentale, della grinta e della determinazione".

L'attaccante del Cittadella, Federico Gerardi: "Sono felice del gol che ho fatto. L'allenatore mi ha detto: vai in campo e fai la guerra là davanti. Così io ho fatto. Poi mi è arrivato quel pallone e l'ho messo dentro con un pallonetto. Sono molto contento per me e per la squadra. Questo pareggio, come ha detto il mister, vale davvero tre punti".

(Marco Ceccarini, da tuttomercatoweb.com)

Comments
Search
Only registered users can write comments!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Last Updated on Sunday, 15 March 2009 09:02
 

Ideato e realizzato da Giovanni Marino 2005
Tutto il materiale di questo sito é coperto da copyright ©. É vietata la riproduzione anche parziale. Per autorizzazioni contattare il Webmaster Powered by Joomla!. XHTML and CSS.